Un pomeriggio a Città della Scienza: i campi estivi per scoprire il mondo

Città_della_scienza

Per un pomeriggio sono ritornata bambina ed ho sperimentato come oggi può essere facile scoprire il mondo, dall’infinitamente piccolo all’infinitamente grande attraverso il gioco!

Il giorno del solstizio d’estate io e bimba abbiamo ricevuto un’invito speciale per andare a visitare le attività e i laboratori dei campi estivi organizzati da Città della Scienza. Come dire di no?

Credo sia la struttura più all’avanguardia di Napoli per attività didattico-scientifiche e la qualità degli strumenti e dell’offerta laboratoriale. Ci sono tante attività e tante emozioni da vivere basate sul gioco e l’esplorazione attiva, che coinvolgono e potenziano l’espressività, il movimento e l’intelletto. A me ha subito fatto venire in mente che se fosse esistito un posto così quando io ero piccola, molto probabilmente, avrei sviluppato un rapporto diverso con la scienza e la tecnologia.

Città_della_scienza2

Voglio raccontarvi tutto di questo pomeriggio organizzato dallo splendido staff di Città della Scienza per lanciare i campi estivi 2017, per bambini dai 5 agli 11 anni e che si terranno dal 19 giugno al 28 luglio tutti i giorni dalle 9.00 alle 16.00.

Io e bimba abbiamo preso la metro e siamo scese a Piazzale Tecchio, da lì l’autobus R7, ma anche il C1 direzione Coroglio va bene. Una volta arrivate abbiamo incontrato tutti gli altri piccoli e grandi partecipanti.

Città_della_Scienza4

Step 1 al Fab Lab dei Piccoli

Abbiamo cominciato da qui, nel nuovo laboratorio attrezzato dove i piccoli (e non solo) hanno potuto esplorare e apprendere i segreti della programmazione giocando con la scienza e la tecnologia. I bambini presenti hanno messo in pratica tutti questi concetti per noi così astratti, aiutando una simpatica coccinella robot ad arrivare a destinazione… E come ve lo dico che erano tutti attentissimi e altrettanto caparbi nel tentare di ‘programmare’ i movimenti della coccinella!?

Step 2 Il Planetario 3D

Planetario_città_della_scienza

Pe chi non ci è ancora andato è davvero uno spettacolo da non perdere. Ci hanno fatto accomodare in questa grandissima cupola ultramoderna, indossare occhiali 3D rossi e neri e dopo una breve introduzione è partitio un video. Siamo stati nello spazio, sott’acqua tra i pesci e le barriere coralline, abbiamo fatto un salto nell’antica Grecia e in Egitto… Un’esperienza talmente immersiva che in alcuni istanti ho creduto per davvero che un coccodrillo gigante con le fauci spalancate mi potesse mozzare la testa!

Un’acustica speciale, una delle tecnologie più all’avanguardia nel mondo hanno fatto il resto.

Step 3 Visita a Corporea

Città_della-Scienza_corporea

Dico solo: stupendo!

Il primo museo interattivo in Europa dedicato al corpo umano e inaugurato simbolicamente proprio nel giorno del quarto anniversario del rogo che distrusse il museo. I bambini hanno potuto interagire con alcuni dei virtual games presenti nell’area espositiva suddivisa su tre livelli, ascoltando e letteralmente vedendo il battito del loro cuore, stendendosi sul letto di chiodi per capire come funziona il dolore, prendendo le misure del proprio corpo e vedendo come funzionano articolazioni e muscoli ogni volta che si compie un movimento.

Corporea

Il museo è talmente vasto e pieno di postazioni interattive, macroinstallazioni, reperti storici e archeologici che dovremmo assolutamente ritornare per continuare il nostro viaggio nel.. corpo umano!

Il programma dei campi estivi è molto vasto, accanto alle attività che vi ho raccontato ci sono anche attività creative e sportive a scelta tra tiro con l’arco, scherma, nuoto… e adesso? Non potremmo più fare a meno di seguire tutta la ricca programmazione di gioco, incontri e attività proposte da Città della Scienza per assaporare al massimo tutte queste esperienze.

Spero proprio che questa giornata possa darvi qualche spunto in più per proporre ai vostri bambini qualcosa di divertente e di diverso da fare quest’estate, ma perché no anche nei week-end tutti insieme!

Per maggiori informazioni scrivete a contact@cittadellascienza.it

Se ti è piaciuto questo post, condividilo e segui #azonzoconbimba anche su:
FACEBOOK: https://www.facebook.com/azonzoconbimba/

Lascia un commento