L’ospedale più bello di Napoli… quello delle bambole!

Ospedale_delle_bambole-2

E’ da cento anni che nel cuore di Napoli esiste una straordinaria bottega dove le bambole vengono a soggiornare per essere curate. Nato alla fine del 1800 e conosciuto prima come la bottega del mago ed infine come “o’spitale d’è bambule”, tradotto ‘Ospedale delle Bambole”, è un luogo magico, antico, unico, custode di storie, ricordi e segreti.

 

La buona notizia è che da poco meno di un mese ha una nuova casa nelle ex scuderie del nobile e splendido Palazzo Margliano in Via San Biagio dei Librai, 39 (Napoli).

L’altra buona notizia è che ogni giorno dalle 10,30 alle 18,00 (domeniche escluse), tutti i bambini possono andarci a giocare ed aggiustare bambole come infermieri ed assistenti dell’appassionato primario Tiziana Grassi, la quarta generazione dei dottori delle bambole. Le attività vengono adeguate alle diverse età dei bambini partecipanti: ad esempio bimba si è divertita a pettinare le testine scompigliate e assemblarle a diversi corpi disponibili per l’esperimento!

interno_ospedale_delle_bambole

L’ospedale più bello di Napoli è un luogo sorprendentemente emozionante. Scaffali, teche e reparti sono affollati letteralmente da bambole, braccia, gambe, teste, capelli, occhi, accessori di ogni epoca e genere… c’è addirittura la sezione “trucco e parrucco”!

ospedale_bambole_napoli

 

Lasciatevi sorprendere da questo viaggio nel passato adatto a tutti dai 0 ai 99 anni, fatevi accompagnare dai mille e uno aneddoti e segreti serbati in questa bottega speciale che conserva intatto un tesoro d’altri tempi, una bottega artigiana dove la bambola ritorna ad essere simbolo speciale di memoria e di momenti magici.

dettagli_ospedale_delle_bambole

Inoltre potete acquistare, adottare o giocare al “dottore delle bambole” con tanto di camice e stetoscopio affiancati dall’esperienza e la conoscenza dei “Selezionatori di bambole”.

Ingresso: a partire da 3,00€

Se ti è piaciuto questo post, condividilo e segui #azonzoconbimba anche su:
FACEBOOK: https://www.facebook.com/azonzoconbimba/

Lascia un commento