Festival MANN: gli eventi per i ragazzi

FESTIVAL_MANN_NAPOLI

Dopo il grande successo dell’anno scorso, dal 21 al 28 marzo ritorna la seconda edizione del Festival MANN (Museo Archeologico nazionale di Napoli), quest’anno chiamato “Muse al Museo”. 

Otto giorni di spettacoli, musica, danza, performance, incontri, cinema, letteratura ed arte. Oltre 100 ospiti d’eccezione, tanti appuntamenti dedicati ai nostri ragazzi.

Vi segnalo subito che in attesa del Festival domenica 18 marzo il centro storico della città di Napoli, sarà invaso dalle viole, violini e violoncelli di Archimossi, la prima orchestra itinerante di archi amplificati. Esibizioni itineranti mattutine e pomeridiane che come in una magica alchimia creeranno particolari coreografie, passando dal caos all’ordine e dall’ordine al disordine.

Ufficialmente la seconda edizione del Festival MANN sarà inaugurata il 21 marzo alle 15,30 con un concerto etnico nella Galleria Principe di Napoli con i ragazzi della Scalzabanda di Montesanto e l’Orchestra Multietnica di Arezzo.

La ScalzaBanda è la banda musicale dei bambini e dei ragazzi del quartiere popolare di Montesanto che è formata da 75 bambini e ragazzi dai 5 e i 15 anni, provenienti da contesti socio-economici e culturali molto diversi, un’occasione straordinaria d’integrazione e crescita personale.

Gli eventi per ragazzi e bambini

Ma veniamo a noi, oltre al ricchissimo ed interessante programma culturale, tutte le mattine sono in programma due spettacoli per i ragazzi, alle 10 e alle 11,30.

Protagonista il palco della Sala Teatro dove saranno messe in scena diversi e molto interessanti rappresentazioni teatrali, ma non solo. Ecco tutti i dettagli:

Mercoledì 21 marzo: “Pinocchio_Fellini”, di Titta Ceccano,  tratto da “Le avventure di Pinocchio” di Carlo Collodi;

Giovedì 22 marzo: “Piccolo”, spettacolo per burattini, un attore, un musicista, figure e oggetti vari con il burattinaio Luca Ronga;

Venerdì 23 marzo: “Mare Mosso”, un progetto di Gianfranco Pedullà dedicato a tutti quelli che solcano il mare alla ricerca di una nuova vita, inoltre appuntamento anche con Gek Tessaro, autore poliedrico che si muove tra letteratura per l’infanzia, illustrazione e teatro.

Sabato 24 marzo: “I Bestiolini”, dall’omonimo libro edito da Panini prendono vita storie di insetti e di altri piccoli abitanti del prato

Domenica 25 marzo: “Il cuore di Chisciotte”, un percorso di suggestioni liriche sul tema dei cuori in viaggio .

Lunedì 26 marzo:  “Wiegenlied, Ninnananna per l’ultima notte a Terezin”, un progetto a cura di Matteo Corradini, con l’Orchestra Multietnica di Arezzo e 16 strumenti Pavel Žalud originali da Terezín.

Martedì 27 marzo: “L’orchestra fatata di Maestro Clarinetto”, una favola per i piccoli con strumenti musicali e canzoni;

L’ultimo appuntamento dei mercoledì 28 marzo con  “Ubu Re” da Ubu Roi di Alfred Jarry.

Per il programma dettagliato e le modalità di partecipazione (gruppi singoli e gruppi scuola) vi consiglio di visitare il sito del MANN museoarcheologiconapoli.it

Lascia un commento